B Corp School 2020/2021

Ricestyle

Settore in cui opera

  • Economia circolare
  • eco-design
  • Filiera corta e KM0
  • altro

Che tipo di soluzione propone?

  • Prodotto

Nome della Startup

Ricestyle
Rise of nature

Stato del progetto

2 - Studio di fattibilità

Vision

Normalizzare l'utilizzo dei vestiti ecosostenibili, spingendoli sul mercato rendendoli una moda che punta a sensibilizzare soprattutto i giovani.

Mission

Lanciare un brand sostenibile sul mercato.

Summary

Il progetto imprenditoriale si colloca nel campo della moda sostenibile puntando alla produzione di un tessuto e di vestiti di buona qualità, mantenendo un atteggiamento sensibile versa la materia della sostenibilità ambientale e sociale. Inoltre l’impresa punta ad un' evoluzione costante nel tempo che gli permetta il mantenimento di uno standard qualitativo adeguato. La startup vuole lanciare sul mercato una linea di abbigliamento sostenibile e di qualità contrapposta alla consuetudine della fast fashion. Questo progetto imprenditoriale punta a diminuire lo sfruttamento massiccio delle terre e dell'acqua per la coltivazione intensiva di cotone, e a limitare l’inquinamento atmosferico dovuto agli spostamenti e all’importazione di materie prime dall’estero, puntando sull’utilizzo di materie prime a km 0, contribuendo così anche all’economia locale. Sebbene questo progetto imprenditoriale sia il primo in Italia che si propone di utilizzare gli scarti della produzione del riso per la produzione di una fibra tessile, a seguito di un contatto con l’azienda Maeko tessuti, è emerso che esiste una realtà finlandese che effettua già un processo produttivo a basso impatto ambientale; questo va a confermare che si può avviare una produzione a basso impatto ambientale per la produzione di una fibra tessile in ambito locale. Questa startup punta a rilanciare la zona vigevanese e lomellina, affermando questa zona come nuovo polo nell'ambito della moda ecosostenibile, creando nuovi posti di lavoro, riducendo gli sprechi di biomassa di scarto dei produttori agricoli della zona, riducendo così anche le spedizioni e l’inquinamento che ne consegue. Questo porta ad un importante beneficio in ambiente sociale ed economico. Infine questo progetto imprenditoriale oltre a portare un beneficio socioeconomico locale, contribuirebbe al problema della sostenibilità ambientale nei paesi interessati alla produzione intensiva del cotone.

MVP (Minimum Viable Product)

Tipo di prototipo

Progetto/Schema/Disegno

Immagine prototipo

Link Prototipo

Nessun link

Comunicazione

Inserisci materiale promozionale dell'azienda

Gallery

Altro Materiale

Materiale pubblicitario (locandine, brochure o altro).

Foto o screenshot degli articoli di giornale o giornalino scolastico relativi alla startup.

Nessun file caricato

Il link alla pagina della scuola dove si parla della startup o della partecipazione al progetto

  • Nessun link



Link al file originale: Video

File Attuale:
Link al file

Marketing

Inserisci i canali di vendita

N. prevendite
N. visitatori sito web
N. fan pagina facebook 41
N. like post facebook
N. follower instagram 59
N. follower twitter
N. consiglia LinkedIn
N. visualizzazioni youtube

Budgeting

Se siete in fase di vendita o oltre, inserite i dati economici dell'azienda

1 Capitale Sociale raccolto 240
2 Costi sostenuti 0
3 Fatturato totale
4 Utile (al netto dei costi)
5 Prezzo prodotto/servizio 25
6 N.Pezzi venduti
7 Break Even Point 7427

Impatto ambientale

Autovalutazione degli impatti ambientali

Materie Prime Produzione Packaging Utilizzo Trasporto Fine vita
1 Produzione dei rifiuti 5 3 -1 3 -1 5
2 Inquinamento acqua, aria e suolo 4 -3 0 3 -2 5
3 Consumo del suolo 5 -2 4 5 -1 5
4 Cambiamenti climatici 5 -3 0 5 1 5
5 Governance ambientale 5 -3 0 5 -2 5

Problematica ambientale di partenza

  • Consumo del suolo
  • Scarsa valorizzazione del territorio

Soluzione al problema

In che modo intende risolvere il problema di partenza

  • Produzione Sostenibile
  • Efficientamento energetico o delle risorse
  • Sostituzione con alternative meno impattanti

SDGs - Agenda 2030

SDGs di progetto

  • Goal 8: Incentivare una crescita economica, duratura, inclusiva e sostenibile, un’occupazione piena e produttiva ed un lavoro dignitoso per tutti
  • Goal 12: Garantire modelli sostenibili di produzione e di consumo
  • Goal 13: Adottare misure urgenti per combattere i cambiamenti climatici e le sue conseguenze
  • Goal 14: Conservare e utilizzare in modo durevole gli oceani, i mari e le risorse marine per uno sviluppo sostenibile
  • Goal 15: Proteggere, ripristinare e favorire un uso sostenibile dell’ecosistema terrestre, gestire sostenibilmente le foreste, contrastare la desertificazione, arrestare e far retrocedere il degrado del terreno, e fermare la perdita di diversità biologica

Impatti ambientali e sociali della Startup rispetto agli SDGs affrontati

8.9: Entro il 2030, elaborare e attuare politiche volte a promuovere il turismo sostenibile, che crea posti di lavoro e promuove la cultura e prodotti locali, L’azienda vuole produrre in ambito locale sviluppando così nuovi posti di lavoro. 12.2: Nel 2030, ottenere la gestione sostenibile e l'uso efficiente delle risorse naturali 12.3: Entro il 2030, dimezzare l’ammontare pro-capite globale dei rifiuti alimentari e ridurre le perdite di cibo lungo le catene di produzione e fornitura, comprese le perdite post-raccolto 12.4: entro il 2020, raggiungere la gestione ecocompatibile di sostanze chimiche e di tutti i rifiuti in tutto il loro ciclo di vita, in accordo con i quadri internazionali concordati, e ridurre significativamente il loro rilascio in aria, acqua e suolo, al fine di minimizzare i loro impatti negativi sulla salute umana e sull’ambiente L’azienda grazie all’utilizzo di materie prime riciclate da lavorazioni agricole diminuisce gli sprechi di biomassa e mediante l’utilizzo di sistemi di produzione a basso impatto limita l’inquinamento. 12.5: Entro il 2030, ridurre in modo sostanziale la produzione di rifiuti attraverso la prevenzione, la riduzione, il riciclaggio e il riutilizzo. L’azienda utilizza materie prime di riciclo. 12.6: incoraggiare le imprese, in particolare le grandi aziende e multinazionali, ad adottare politiche sostenibili e ad integrare le informazioni di sostenibilità nel loro ciclo di relazioni 12.8: Entro il 2030, fare in modo che le persone ricevano in tutto il mondo le informazioni rilevanti e di sensibilizzazione per lo sviluppo sostenibile e stili di vita in armonia con la natura. L’azienda intende divulgare questi principi, facendosi portavoce di tali principi. 13.3: migliorare l'istruzione, la sensibilizzazione e la capacità istituzionale in materia di mitigazione dei cambiamenti climatici, l'adattamento, la riduzione di impatto e di allerta precoce L’azienda intende divulgare questi principi, facendosi portavoce di tali principi. 14.1: Entro il 2025, prevenire e ridurre in modo significativo l'inquinamento marino di tutti i tipi, in particolare partendo dalle attività terrestri, compresi rifiuti marini e l'inquinamento (eliminare uso di pesticidi che inquinano le acque) 15.1: Entro il 2020, garantire la conservazione, il restauro e l'uso sostenibile degli ecosistemi di acqua dolce e terrestri interne e dei loro servizi, in particolare le foreste, le zone umide, le montagne e le zone aride, in linea con gli obblighi derivanti dagli accordi internazionali 15.3: Entro il 2030, garantire la lotta alla desertificazione, il ripristino dei terreni degradati e del suolo, compresi i terreni colpiti da desertificazione, siccità e inondazioni 15.5: intervenire d'urgenza e in modo significativo per ridurre il degrado degli habitat naturali, arrestare la perdita di biodiversità e, entro il 2020, proteggere e prevenire l'estinzione delle specie minacciate 15.9: entro il 2020, integrare i valori dell’ecosistema e della biodiversità nella pianificazione nazionale e locale, i processi di sviluppo, le strategie e gli indirizzi di riduzione della povertà 15.a: mobilitare e aumentare in modo significativo le risorse finanziarie da tutte le fonti al fine di conservare e utilizzare in modo durevole la biodiversità e gli ecosistemi L’azienda mediante l’utilizzo di sistemi di produzione e selezione della materia prima vuole limitare l’inquinamento della biosfera e limitare il danneggiamento della biodiversità. Inoltre la produzione mediante la produzione di capi di abbigliamento ecosostenibili punta a diminuire la produzione di capi di fastfashion che hanno un grande impatto nell’inquinamento mondiale andando a danneggiare la biodiversità mondiale.

Impatto su comunità e territorio

Coinvolgimento Comunità

Personale scolastico
12
Famiglie
88
Amici
290
Professionisti
3

Partner di progetto

Tipologia Partner

Impresa

Nome Partner

maeko

Tipo di collaborazione

informazioni

Eventi organizzati

Eventi a cui avete partecipato

Siamo qui per aiutarti. Per qualsiasi informazione, segnalazione, richiesta, o per sapere come accedere ai contenuti gratuiti messi a disposizione sulla nostra piattaforma, scrivici a supporto@inventolab.com